Perù:riapre il dipartimento sulla ricerca e gli studi UFO

Print Friendly

 

L’Aeronautica militare del Perù ha ristabilito il lavoro del Dipartimento delle ricerche dei fenomeni anomali celesti (DIFAA) che si occuperà degli studi sugli UFO.Presso l’ente lavoreranno dipendenti dell’Aeronautica militare del Paese, sociologi, archeologi e astronomi che verificheranno tutti i comunicati e analizzeranno dove, quando e come si registrano i fenomeni anomali.

peruvian-air-force-ufo-study

L’Aeronautica militare ha assicurato che il ristabilimento del DIFAA è necessario a causa dell’aumento del numero dei comunicati di avvistamenti di UFO. Il DIFAA operante in Perù dal 2001 al 2006, tuttavia era stato chiuso per motivi amministrativi.

Un ufo fotografato a Machupicchu, Perù.

Un ufo fotografato a Machupicchu, Perù.

Uno dei più sorprendenti casi di incontri ravvicinati con UFO in Perù è testimoniato del pilota della “Forza Aerea Peruviana (FAP)”, Oscar Santa Maria Huertas, il quale si trovò in contatto con un UFO (Unidentified Flying Object) ad inizio anni 80, con il quale entrò anche in combattimento. A fronte di quello che possono pensare gli scettici, questo caso è stato documentato dal Dipartimento della Difesa e la CIA nordamericana.

“Sono Oscar Santa Maria Huertas, pilota della Forza Aerea Peruviana e attualmente in pensione. Il giorno 8 Aprile del 1980, alle ore 07:15 della mattina nella base aerea di Joya (Perù)…all’epoca avevamo 1800 soldati effettivi che osservarono al termine della pista un oggetto simile ad un globo, il quale non era autorizzato a volare nell’area e fu identificato come una spia e fu ordinato di raggiungerlo e distruggerlo immediatamente”, raccontò Santa Maria. Il pilota peruviano sparò 64 colpi (con un cannone di 9 millimetri) contro l’oggetto, il quale restò immune dai colpi, poi accelerò e poi ridusse la sua velocità.

peru ufo

Una ricostruzione dell’intercettamento ufo avvenuto in Perù nel 1980.

Il 18 febbraio 2008, Oscar Santa Maria Huertas arrivò all’aeroporto di Los Angeles, arrivando dal Perù, per avere un contatto con un gruppo di specialisti del programma “UFO Hunters”. Nonostante il Governo Nordamericano afferma che non investiga più gli UFO dopo la chiusura del “Project Bluebook” nel 1970 (ndr CUT in realtà si chiuse il 1969), il caso di Santa Maria è stato divulgato dagli apparati militari e in specialmodo dal Segretario di Stato Americano, la NSA e la CIA. Il documento si intitola “UFO avvistato in Perù” e si segnala che la fonte proviene da parte di un ufficiale della FAP che osservò ciò che successe. “La Forza Aerea Peruviana (FAP) tentò di intercettare e distruggere l’UFO però senza esito”, segnala il documento. Questo ampio servizio è stato diffuso sia sulle televisioni nordamericane, sia in quelle latine ed europee.

Redazione Evidenzaliena

Fonte

1,997 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Unisciti alla nostra Community!

Count per Day

  • 1281073Totale letture:
  • 456Letture odierne:
  • 387Letture di ieri:
  • 3648Letture scorsa settimana:
  • 10554Letture scorso mese:
  • 728126Totale visitatori:
  • 147Oggi:
  • 271Ieri:
  • 2123La scorsa settimana:
  • 6702Visitatori per mese:
  • 282Visitatori per giorno:
  • 1Utenti attualmente in linea:

Newsletter

Inserisci la tua mail e ricevi tutti gli aggiornamenti!Compilando questo form autorizzi soggetti terzi, al trattamento dei tuoi dati personali e al loro utilizzo nel rispetto della legge sulla privacy in vigore.

Segnala il tuo Avvistamento!

Donation

Sostieni l'opera di divulgazione di Evidenzaliena! Grazie!

Privacy & Policy

Privacy Policy