Categorized | Misteri

Il volo della Malaysia Airlines MH370 scomparso dentro un vortice iperdimensionale?

Print Friendly

In questi giorni si è parlato molto della tragedia drammatica che ha colpito i familiari e i passeggeri del volo Malaysia Airlines MH370 scomparso ufficialmente dai radar lo scorso 8 marzo 2014 e svanito nel nulla in un punto sopra l’oceano pacifico.

malasia_Flight_MH370_suddenly_disappeared_from_the_radar_traffic_control_tower_avi_o_desaparece_rota_traf_go_aereo_2014_update

Stando alle ultime dichiarazioni l’aereo sarebbe decollato da Kuala Lumpur, Malaysia in direzione Pechino, scomparendo un ore dopo dai radar improvvisamente e senza che i piloti inviassero alcun segnale di malfunzionamento o mayday alla torre di controllo ; particolare alquanto curioso se escludiamo, come i media di tutto il mondo riportano quest’oggi , che possa trattarsi di un atto terroristico. Se anche fosse esplosa una bomba dovremmo trovare traccia del relitto di un aereo nelle acque dell’oceano. Invece nulla di nulla dopo 48 ore.

Last Known Position of Flight MH370 (Edt)

L’ultima posizione conosciuta del volo MH370

Nonostante lo sforzo senza precedenti profuso per le ricerche infatti non sono ancora stati ancora trovati i resti del presunto velivolo, un Boeing 777-200,ne alcuno dei 239 passeggeri a bordo,ne tantomeno della sua scatola nera, ragione per la quale a distanza di 48 ore dall’accaduto cominciano a prendere piede alcune ipotesi cospirative e misteriose intorno all’incidente.

Ipotesi che prendono sostanza in concomitanza  di alcune dichiarazione e testimonianze sorprendenti rese in questi giorni da familiari dei passeggeri politici ed autorità coinvolti nell’evento.

Alcuni dei parenti delle vittime infatti hanno dichiarato che i telefoni dei propri cari scomparsi stanno ancora suonando, ed hanno implorato le autorità ad approfondire le ricerche attraverso GPS e localizzatori satellitari per rintracciarli. Questa senza ombra di dubbio rappresenta la più grossa anomalia, in quanto se fosse avvenuto un incidente tutto ciò non sarebbe plausibile.

MH370 Malaysia_Airlines_2014

L’unica spiegazione a queste testimonianze sembrerebbe quello di un dirottamento aereo,escluso a priori oggi dall’Interpool, ma anche qui sorgono dei dubbi rilevanti. I piloti infatti seguono delle speciali procedure in caso di dirottamento che permettono all’aereo di segnalare in maniera criptata e tramite strumenti di bordo l’eventuale manovra stessa.

L’eventuale dirottamento messo in atto da uno dei due piloti sarebbe comunque smascherato al momento dell’atterraggio dopo autorizzazione di un aeroporto predisposto opportunamente per l’atterraggio di un aereo di quelle dimensioni; parlandoci chiaro, un B777 non può atterrare in un campo di grano, ha bisogno di una superficie adeguata ed un aeroporto dove atterrare, di certo non può scomparire in maniera cosi anomala come successo con il volo MH370,senza che alcuno noti nulla.

Un altro aspetto controverso di questa vicenda risiede in un tweet inviato da un politico del governo Malesiano di nome Mohammad Nizar come risposta ad un presentatore televisivo (Piers Morgan) che chiedeva il suo parere sul disastro aereo del volo MH370.  Ne riportiamo direttamente l’immagine di seguito come controprova di ciò di cui stiamo parlando.

Nel tweet si legge: “Individuato nuovo triangolo delle bermuda nelle acque del Vietnam, i dispositivi sosfisticati di ricerca sono inutilizzabili!

mohammad nizar

Un tweet alquanto raccapricciante, soprattutto poiché arriva da uno dei politici e governanti della Malaysia e che getta ancora più sconforto e un nuovo alone di mistero sulla tragedia in cui hanno perso la vita 239 passeggeri.Il presentatore tv domanda al politico come sia possibile che un aereo cosi sofisticato possa scomparire…ottenendo una risposta che seppur potrebbe sembrare di cattivo gusto ed offensiva forse cela un’incredibile verità, un nuovo triangolo delle bermuda nel punto in cui è scomparso il velivolo.

Ricordiamo che vi sono dei punti geografici in cui sistematicamente vi sono stati nel corso della storia sparizioni ed anomalie.  Il ricercatore Ivan Sanderson,  inserisce questa area del pacifico nelle “Twelve Devil’s Graveyards Around the World (I dodici cimiteri del diavolo sparsi per il mondo), articolo che Sanderson presento alla comunità scientifica nel 1972.

Secondo l’ipotesi del ricercatore, nel mondo esisterebbero 12 zone simili al Triangolo delle Bermuda, posizionate a intervalli di 72° intorno al mondo, e più esattamente situate al 36° latitudine nord e sud; cinque nell’emisfero settentrionale, cinque nell’emisfero meridionale, oltre ai poli nord e sud.

ivan-sanderson_s-12-vortices

Il motivo per il quale il Triangolo delle Bermuda è più conosciuto, dipende dal fatto che si tratta di un’area con un traffico aereo e marittimo più intenso: mentre anche le altre zone, sebbene situate in luoghi meno battuti, danno prove evidenti di anomalie. Egli definì queste aree come “Vortici del male”.

Sanderson ipotizzò che le correnti caldi e fredde che attraversano questi vortici potessero creare dei disturbi elettromagnetici, i quali avrebbero influenzato gli strumenti e le navi, causando così la sparizione delle stesse navi e aerei.

La zona della sparizione non rientrerebbe nelle aree identificate da Sanderson, ma ciò non toglie che potrebbero esservene delle nuove ,come sottolineato dal politico malesiano.

La popolare opera di Sanderson ha certamente messo in moto l’interesse di tutto il mondo. Il problema è stato rapidamente raccolto e affrontato da un gruppo di tre scienziati russi: Nikolai Goncharov, uno storico moscovita, Vyacheslav Morozov, un ingegnere edile e Valery Makarov, uno specialista di elettronica.

Questi tre scienziati hanno lavorato direttamente sulla ricerca di Sanderson, aggiungendo altri 50 punti, sovrapponendo alla Griglia anche un dodecaedro. I loro risultati hanno prodotto la mappa o griglia terrestre in cui agirebbero dei  “vortice di energia diamagnetica”.

MH370 Malaysia_Airlines_Hiperdimensional_stargates

Questa energia è quella presente nell’area del Triangolo delle Bermuda, col suo polo opposto che forma la costa orientale del Messico. Secondo gli studi del dott. Lefors Clark, le aree composte da questi vortici diverrebbero delle zone magneticamente nulle, a gravità zero, quando appropriatamente innescate dalle giuste posizioni geometriche del Sole, della Luna e dei Pianeti rispetto alla Terra. In quei momenti di congiunzione, vi è una “emorragia iperdimensionale” e poi si hanno dilatazioni del tempo, sparizioni, perdita di gravità, levitazione ed altri fenomeni del genere.

Nelle prossime due immagini, le formazioni circolari di energia della griglia che circondano la costa est della Cina e della zona circostante sono facilmente visibili.

vortici1vortici2

 

Nella figura numero 1, abbiamo la nostra mappa rettificata della griglia della Cina come termine di paragone. Nella figura 2 ci sono tre vortici circolari.

Ma allora se ciò fosse verità dove andrebbero a finire le navi e gli aerei scomparsi? In altri universi iperdimensionali?

Il 5 dicembre 1945, un gruppo di cinque aeroplani, una squadriglia di Avengers TBM della Marina USA, partito dalla stazione aeronavale di Fort Lauderdale , scomparve dopo che il Comandante della squadriglia, il capitano Stivers aveva trasmesso questo messaggio: “Non sappiamo più dov’ è l’ ovest…è tutto così strano…l ‘oceano non è più come dovrebbe essere…voliamo su acqua bianca…”.

Un idrovolante da ricognizione “Martin Mariner”, attrezzato per missioni di soccorso, viene inviato nella zona in cui dovrebbero trovarsi gli Avengers. A bordo tredici uomini, tutti esperti in missioni di salvataggio. Trascorsa circa un’ ora anche l’ aereo, che non ha nè incrociato gli Avengers, nè avvistato relitti, interrompe il contatto radio.

Viene rapidamente organizzata una minuziosa ricerca, vi partecipano una portaerei e decine di mezzi navali. Un’ ampia porzione dell’ Atlantico viene setacciata per alcune settimane, ma dei sei velivoli non viene ripescato neppure un piccolo relitto.

_MH370_Malaysia_Airlines

Forse la squadriglia di Avengers TBM della Marina USA si trovava in un altra dimensione? E’ possibile sia successa la stessa cosa anche al volo MH370?

Ci auguriamo e speriamo venga fatta luce al più presto su questo mistero affinché lenisca il dolore provocato nelle famiglie delle vittime colmando quel vuoto che attanaglia i loro cuori sulla sorte dei propri cari.

Articolo a cura di evidenzaliena

10,146 Visite totali, 1 visite odierne

6 Responses to “Il volo della Malaysia Airlines MH370 scomparso dentro un vortice iperdimensionale?”

  1. Donella Del Monaco ha detto:

    vorrei essere informata sui nuovi sviluppi degli studi sui 12 triangoli della morte
    o vortici . Se il fenomeno è così inquietante come mai se ne sa così poco?
    Nella trsmissione di History Channel che ho visto era emerso anche che nei triangoli in questione vi era una anormale radioattività ecc. Nessuno riprenderà questi studi?
    Grazie
    Donella

  2. lorenzo ha detto:

    Ho visto anch’io il documentario, ho fatto qualche ricerca ma nulla. Sicuramente c’è una drammatizzazione da parte degli autori. Comunque dovrebbe essere basato su una storia vera…ma anche di questa non ho trovato nulla. Se qualcuno avesse qualche info. [email protected]. Grazie. Lorenzo

  3. Giovanni Massaro ha detto:

    il documentario di History Channel è un fake. E’ tutto quanto falso. Sono partiti dalle “teorie” di questo Senderson e hanno inventato una storia. Hanno voluto fare un film, non un documentario, tutto ciò che si vede è stato girato ad hoc…..è palese: sono in algeria e non c’è sabbia, non c’è un algerino e le ruspe che utilizzano hanno targhe usa….bahhhh…e poi l’areo malese non è scomparso in uno di questi presunti vortici del male si trovava a nord della costa della malesya.

  4. Claudio ha detto:

    I 12 triangoli della morte su History Channel
    Digita su Google quanto sopra…e alla fine leggi Che il documentario e’ piu un film di fantascienza Che un Vera cronaca….bah ..rimango deluso da history channel se inventano in questi modo

  5. Montemagno Domenico ha detto:

    Ho visto anch’io il documentario e sono rimasto scioccato. Nessuno ne parla, boh?

  6. Montemagno Domenico ha detto:

    Questo spiega molto:http://www.fanwave.it/articoli/137-i-12-triangoli-della-morte-su-history-channel.html
    Ci hanno preso per bene per i fondelli

Trackbacks/Pingbacks


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Unisciti alla nostra Community!

Count per Day

  • 1349004Totale letture:
  • 124Letture odierne:
  • 361Letture di ieri:
  • 2341Letture scorsa settimana:
  • 7394Letture scorso mese:
  • 768590Totale visitatori:
  • 92Oggi:
  • 232Ieri:
  • 1534La scorsa settimana:
  • 5150Visitatori per mese:
  • 206Visitatori per giorno:
  • 0Utenti attualmente in linea:

Newsletter

Inserisci la tua mail e ricevi tutti gli aggiornamenti!Compilando questo form autorizzi soggetti terzi, al trattamento dei tuoi dati personali e al loro utilizzo nel rispetto della legge sulla privacy in vigore.

Segnala il tuo Avvistamento!

Donation

Sostieni l'opera di divulgazione di Evidenzaliena! Grazie!

Privacy & Policy

Privacy Policy