Vita sulla terra arriva da specie extraterrestre evoluta nello spazio, la prova? Il nostro DNA

lifefromspace
Print Friendly

Il DNA umano contiene elementi che proverebbero la vita extraterrestre? C’è un messaggio alieno codificato nel nostro DNA? La comunità scientifica mette in dubbio l’età e le origini dell’uomo, soprattutto a fronte di scoperte antiche, molto  interessanti, le quali hanno portato gli archeologi a credere che le nostre antiche civiltà erano molto più avanzate di quanto si pensasse.

In questo contesto le gravi carenze della teoria dell’evoluzione di Darwin sfidano le nostre convinzioni più profonde, e ci esortano ad aprire le nostre menti a nuove possibilità e di esplorare il mondo antico da una prospettiva diversa. La teoria secondo cui  “qualcuno” ha seminato la vita sul nostro pianeta, è stato profusa per molti anni anche da illustri e prominenti scienziati come il Dott. Frances Crick. Francis Crick (1916-2004, premio Nobel per la medicina, astronomo e co-scopritore della molecola del DNA, ha suggerito già nel 1980, che una civiltà avanzata abbia seminato la vita sulla Terra in un lontano passato.

Francis_Crick_panspermia

Questa teoria è chiamata “panspermia guidata”. Francis Crick non era solo uno scienziato intelligente, ma anche molto coraggioso, che non aveva paura di affrontare le critiche di coloro che non amavano le sue idee poco ortodosse.

Crick si è concentrato soprattutto sulla natura del DNA (acido desoxirribonucleico) e RNA (acido ribonucleico), e su ciò che era noto in quel periodo storico su come la vita abbia avuto origine sulla Terra e le conclusioni furono stupefacenti e destarono fin da subito sgomento in tutto l’ambiente scientifico: “Abbiamo postulato che in alcuni pianeta distanti 4.000 milioni anni o giù di lì, c’era una forma evoluta di creature superiori che, come noi, avevano scoperto la scienza e la tecnologia. Il loro sviluppo è stato molto più avanzato di quello raggiunto finora dall’uomo.” “Le tracce più antiche di vita che potremmo rilevare oggi si trovano associate a rocce datate circa 3,6 miliardi anni … ma la documentazione fossile, costituita da porzioni rigide di semplici animali, che sono state conservate e catalogate, appartengono solo a  0,6 miliardi di anni fa “, ha scritto Sir Francis Crick nel suo libro “la vita stessa: la sua origine e natura” (A Life Itself) .

alien-dna

Crick era consapevole della complessità impressionante del DNA. Come ha sottolineato infatti, esso ha avuto 1,4 miliardi anni nell’evoluzione dei più semplici organismi unicellulari. In termini di complessità per gli organismi pluricellulari ci sono voluti quasi 2 miliardi di anni in più. Ma quando i mammiferi apparvero improvvisamente 200 milioni di anni fa, per qualche motivo misterioso la complessità ha avuto un notevole salto di qualità. Quello che stiamo dicendo in breve è che se da una parte avevamo avuto per gli organismi semplici un evoluzione particolarmente lunga per i mammiferi era stato il contrario, ribaltando quello che fino ad allora era una logica certezza. Che cosa può essere successo allora? Crick scoprì una prova importante a supporto della Diretta Panspermia  nella documentazione fossile. Lo scienziato infatti è stato in grado di confermare l’assenza di prove fossili di forme transitorie della vita.

Secondo Crick, il nostro pianeta non ha forme di transizione; “esistono solo sul pianeta mittente, non la Terra”. Queste  forme di transizione sono prova dell’evoluzione. Crick ha concluso: “La Panspermia diretta – postula che le radici della nostra vita provengono da qualche altra parte nell’universo, quasi certamente un altro pianeta; queste forme di vita extraterrestri  avevano raggiunto una  tecnologia molto avanzata sul loro pianeta, prima che le altre cose avessero inizio sulla terra; La vita su questo pianeta è stata generata da microrganismi inviati in una qualche forma su di un’ astronave da una civiltà avanzata “. Un altro scienziato ad aver presentato un’altra teoria interessante è stato il professor e fisico inglese Paul Davis, coordinatore dell’ Australian Centre for Astrobiology presso la Macquarie University di Sydney. Il Prof. Davies ritiene che ci possa essere un messaggio alieno in codice nel nostro DNA. “Recentemente gli scienziati hanno scoperto grandi sequenze di DNA spazzatura, che non contiene geni e sembrano essere molto stabili.

panspermia

Se gli alieni avessero in mente di lasciare un messaggio sugli organismi terrestri, questo sarebbe certamente il posto dove guardare. ” Un artefatto infatti potrebbe facilmente essere sepolto o subire erosioni. La soluzione ideale sarebbe quella di codificare il messaggio in un gran numero di macchine in copie microscopiche dove possono autoripararsi e moltiplicarsi per adattarsi alle condizioni variabili. Per fortuna, esistono già tali macchine: Si chiamano cellule viventi. “Le cellule del nostro corpo, per esempio, contengono messaggi genetici scritti da Madre Natura, miliardi di anni fa”, ha detto Davies. Secondo il professor Davies, il messaggio in codice si scoprirà solo una volta che il genere umano conquisti la tecnologia per leggerlo e capirlo. Un messaggio impiantato nel DNA umano potrebbe effettivamente sopravvivere per un lungo tempo.

Secondo gli scienziati americani, pezzi interi di “spazzatura” del DNA umano o di topo possono rimanere praticamente invariati per decine di milioni di anni. Se si considera la quantità di prove e indizi che i nostri dèi delle stelle ci hanno lasciato sul pianeta, sembra logico e lecito supporre che ci potrebbe essere un messaggio in codice nel nostro DNA. Le nostre cellule umane sono un buon posto dove celare un messaggio. Se c’è un messaggio alieno nel nostro DNA, c’è la speranza che questo sarà scoperto e decifrato in futuro.

lifefromspace

Chissà, proprio come gli alieni sono venuti sulla Terra per creare noi attraverso l’ingegneria genetica, mescolando i loro geni con gli animali esistenti, forse l’umanità un giorno potrà a sua volta, viaggiando nello spazio, arrivare su un altro pianeta per creare una nuova vita.

Tratto da Ufoarea.com
Articolo a cura di Evidenzaliena

2,434 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*