Categorized | Misteri, Scienza, Spazio

Nasa: inspiegabile e misterioso suono captato a 36 km dalla terra

Print Friendly

La NASA non riesce spiegare l’origine dei suoni enigmatici registrati a 36 chilometri dalla Terra. L’agenzia spaziale statunitense prevede di condurre diversi studi per risolvere il mistero. Si tratta, tecnicamente, di “infrasuoni”, rilevati lo scorso anno ai margini dello spazio esterno, e che si riferiscono a una sorta di fischio, finora, inspiegabile.

nasa suono misterioso

Il responsabile della scoperta è uno studente di nome Daniel Bowman, il quale è stato supportato dalla NASA in uno studio condotto con un palloncino sperimentale. “Sembra qualcosa di molto simile al suono di un X-Files”, ha detto Bowman a Live Science. Le registrazioni catturate sono onde sonore di frequenza inferiore a 20 Hz, percepibili solo per l’orecchio umano attraverso un trattamento di accelerazione della riproduzione audio.

suono infrarosso spazio

Il palloncino aerostatico dotato di microfoni a infrarossi ha sorvolato gli stati del New Mexico e Arizona, negli Stati Uniti d’America, il 9 agosto 2014. Per nove ore, ha attraversato 725 km di superficie terrestre, raggiungendo un’altezza massima di 38.000 metri.
Una delle caratteristiche principali del rumore infrasonico è che può superare anche lunghe distanze. Per questo motivo, non è stato possibile, ancora oggi, scoprire l’origine della registrazione. Così la NASA ha programmato numerosi progetti di ricerca per cercare di dare una risposta a questo nuovo mistero.

Articolo a cura di Evidenzaliena

1,851 Visite totali, 1 visite odierne

One Response to “Nasa: inspiegabile e misterioso suono captato a 36 km dalla terra”

  1. evidenzaliena ha detto:

    Riportiamo per dovere di cronaca il parere del prof.Marco Maruccielli dell’Osservatorio di geofisica sperimentale di Trieste il quale smentisce la notizia secondo cui vi sarebbe un suono di origine aliena nelle registrazioni di cui sopra: “Un suono non attraverserà lo Spazio semplicemente perché un suono non si propaga nel vuoto. Una radiazione elettromagnetica si, un suono, no. E quindi questo suono giunge sicuramente dal basso“. “Lamisteriosa spiegazione magari è noiosa o poco interessante, ma gli stessi autori propongono che si tratti di vibrazioni dovute a microvariazioni della pressione atmosferica sugli oceani o addirittura ad un problema di malfunzionamento dello strumento. In ogni caso il suono assomiglia a qualcosa solo se lo si velocizza mille volte, come spiegato nei primi dieci secondi del video“.

Trackbacks/Pingbacks


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Unisciti alla nostra Community!

Count per Day

  • 1254265Totale letture:
  • 212Letture odierne:
  • 434Letture di ieri:
  • 3667Letture scorsa settimana:
  • 13048Letture scorso mese:
  • 710928Totale visitatori:
  • 155Oggi:
  • 297Ieri:
  • 2417La scorsa settimana:
  • 8323Visitatori per mese:
  • 323Visitatori per giorno:
  • 0Utenti attualmente in linea:

Newsletter

Inserisci la tua mail e ricevi tutti gli aggiornamenti!Compilando questo form autorizzi soggetti terzi, al trattamento dei tuoi dati personali e al loro utilizzo nel rispetto della legge sulla privacy in vigore.

Segnala il tuo Avvistamento!

Donation

Sostieni l'opera di divulgazione di Evidenzaliena! Grazie!

Privacy & Policy

Privacy Policy