Nuovo supercomputer per il monitoraggio può “predire” la morte di un paziente

intelligenza artificiale
Print Friendly
Il nuovo computer di monitoraggio concepito dai ricercatori è così preciso che può prevedere una diagnosi ma soprattutto quando un paziente rischia di morire.
intelligenza artificiale

Sviluppato a Boston, il supercomputer è in grado di determinare le condizioni del paziente combinando i dati dei pazienti già esistenti nel database con i dati ottenuti attraverso apparecchiature di monitoraggio in tempo reale, dando risultati strabilianti.

Il software è così sofisticato che può diagnosticare ciò che non va in un paziente a volte prima ancora che un medico se ne possa accorgere, inoltre può ed è anche in grado di prevedere quando qualcuno ha più probabilità di morire, con un tasso di precisione incredibilmente alto.

“Siamo in grado di prevedere con una confidenza del 96% che alcuni pazienti avranno questa probabilità di morire – infatti, quando il computer comunica la sua previsione, probabilmente il paziente morirà entro i successivi 30 giorni”, ha detto il leader del progetto Dr Steven Horng.

Ogni tre minuti il ​​computer rileva i segni vitali di un paziente e poi utilizza il suo database di 250.000 registrazioni per confrontare e analizzare la loro condizione e per prevedere i probabili risvolti.

I ricercatori che sono dietro al progetto, tuttavia, hanno negato ufficialmente che sistemi come questo siano stati progettati con l’obiettivo di sostituire i medici negli ospedali.

“Il nostro obiettivo non è quello di sostituire il medico,” ha detto il dottor Horng. “Questa intelligenza artificiale è davvero in grado di aumentare la capacità di un medico di prendersi cura dei propri pazienti.”

GUARDA IL VIDEO

Fonte

1,390 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*